di pizzicori al naso

Una delle malattie più diffuse è la diagnosi. (Karl Kraus) Vabbè, cheddire. (nin) Eccessivamente avvolto nel camice troppo ampio, resta in silenzio.  Preciso, serio, attento, concentrato. Man mano la scrivania s’imbottisce delle numerose carte degli ultimi controlli. E lui, sempre più piccolo dietro alla bianca coltre, sembra nutrirsi di cotanta farcitura fatta di esiti di…

severamente vietato agli elefanti

Con la scorsa settimana ho terminato l’ennesimo mese di code e pazienza, sbuffi e trepidazioni, attese e mal celati nervosismi per giungere, con il fiato sospeso, ai verdetti delle semestrali visite oncologiche. Sul fronte cancro tutto bene. Talmente bene che mi sono permessa di chiedere di rimandare da novembre a gennaio il prossimo controllo spostando quindi il tedioso trotterellare per…

ma perché non la smetti?

“Ma perché non la smetti? In fondo, ragioniamo, c’è molto molto altro da fare e a cui dar importanza!” “Scusa, a che ti riferisci?” “A sta faccenda del tumore. Mi sa che ti stai facendo coinvolgere un po’ troppo e io so che stai bene. Guardati, sei un fiore!” “Ah, dici che mi sto un…

cedesi mocassini

Oh Grande Spirito, preservami dal giudicare un uomo non prima di aver camminato un miglio nei suoi mocassini.  Preghiera Apache Tre anni fa dissi a Patrizia, l’amica con cui ho affinità intellettuali sottili e profonde, che se mi avessero mai diagnosticato il cancro, ne sarei morta alla sola notizia. La cosa che più paventavo erano poi…

distacco

Lunghe ore di controlli. Vago ogni giorno fra laboratori, ospedali, studi medici, paramedici, protomedici, farmacie e fruttivendoli vegani. Mi sono concessa anche un allungo per una visitina alla sede della Croce Rossa di Milano così, tanto per conoscerli. Sto raccogliendo dati, numeri, fogli, raggi x, immagini in bianco e nero illeggibili, pomate, gel per ecografie, provine per la pipì,…

Il godimento della scrematura

Sembra una banalità ma è proprio vero. Quando si affrontano rilevanti prove si acuisce l’istinto e si schiudono  inattese aperture e nuove, indomabili, intolleranze. Una carissima amica, qualche giorno dopo Lo Schiaffo (cioè quando mi dissero che avevo il cancro al seno), affermò che nella battaglia che mi si prospettava avrei comunque trovato un godimento. Non mi meravigliai della scelta…

la leggerezza della farfalla

La farfalla non conta gli anni ma gli istanti: per questo il suo breve tempo le basta. (proverbio africano) Quanto valore ha il tempo e il suo volubile trascorrere? A volte, inaspettatamente, si riduce a secondi per poi espandersi in emozioni indelebili. Scivola, si dilata, si comprime per scivolare nuovamente. Sapessero quanto è semplice, per quelli come noi, godere del…

liquida luminosità

Per constatare la confidenza con l’elemento acqua di sua figlia, mio padre, campione di nuoto in anni tanto lontani da apparire ingenui, mi spinse completamente vestita in una piscina. Avevo tre anni. In quella serata estiva protetta da mamma e papà, ero una bimba appagata e orgogliosa dell’abitino da signorina con gonna lunga e corpetto in stile spagnolo corredato da scarpette in…