cicale

Viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso, la rinuncia del quotidiano per lo straordinario, deve essere strutturazione assolutamente personale alle nostre convinzioni. Herman Hesse Snidare lo straordinario. Che sia sfacciato nella singolarità di un momento o che sia celato nella prevedibilità del quotidiano, nelle pieghe delle fatiche dello studio, nelle rinunce imposte…

chi è di funghi e chi è di zucchine

Ultimo giorno di luglio. Domenica. Milano. Le strade, insolitamente silenziose, sembra attendano un’ondata, il passaggio di qualcosa dalla misteriosa rilevanza che sai che mai arriverà. E tu, influenzata da tanta inerzia, indugi a passi lenti, i piedi soffocati dal calore dell’asfalto, gli abiti dal tessuto viziato dall’aria umida, i radi rumori rubati alla lenta vita quotidiana. Un tintinnio…

avvì

Stasera al telefono. Lei: Ciaaoo. Settimana prossima faccio una cena con festa. Io: Bene. Ma perché? Lei: Oggi sei andata ai controlli in ospedale? Io: Sì. E’ stato l’ultimo, il prossimo fra un anno. Lei: Vieni alla festa? Io: Non so, decido poi. Ma perché la fai? Lei: Se ti metti molto molto molto scollata…

Unici

A 44 anni ho conosciuto quel figlio unico di mio fratello. Figurarvi la sfericità bovina del mio sguardo nel momento in cui uno sconosciuto si è dichiarato fratello, è uno sforzo d’immedesimazione che dovrete fare da soli. Non è comunque di questo episodio di cui voglio scrivere ma di una famiglia in cui il bizzarro…

Tutto nella norma

“Tutto nella norma, Signora. Ci vediamo a novembre.” Mi guarda con fare distratto alzando appena la testa dagli incartamenti e, con la leggerezza di chi sta intimamente programmando le prossime vacanze, accenna un sorriso vagamente puerile. Resto qualche secondo immobile, seduta come un piombo sul lettino di cui ho gualcito, e in parte strappato, la ruvida carta che lo…

E gira la roeuda la gira

La poesia sa sorprendere. In questi giorni di frenetico andirivieni in cui ho dovuto accantonare me stessa, i sentimenti, i desideri e le amate consuetudini, una serie di piccole emozioni hanno addolcito l’arida rincorsa. Nel bel mezzo di ottuse incombenze squisitamente burocratiche fra notai, banche, traslochi, pulizie, commissariati, riordino di cose mie e dei ricordi di…

forse non tutti sanno che…i baffi

E’ da tempo che mi chiedo il motivo scatenante della mania dei baffi. Ammettiamolo, non stanno bene a tutti ma sembra che ciò poco interessi ai giovani e meno giovani, ai moraccioni e ai biondoni, ai grigetti e ai grigioni e, naturalmente, ai bianconi. Pace, passerà anche questa, mi dico. Poi ho notato il dilagare del simbolo…

questione di assetti

Stasera al telefono con mia madre: Lei: Quando torni? Io: Non so, forse a fine settembre. Ho i controlli a fine ottobre. Perché me lo chiedi? Se ti manco vieni qui! Lei: No no no, stai dove sei; è che (pausa) è che ho una curiosità. (silenzio per un paio di secondi) Ma quando nuoti le…