Mélie e i respiri ritrovati

Tutto  perfetto, pare che sia sana come un pescetto” ripeto mentalmente camminando nei corridoi dell’ospedale ove mi sono recata per le oramai rituali visite oncologiche semestrali.

Sono così sollevata che gli zigomi s’imporporano man mano che procedo verso l’uscita. Pochi passi, minuti che scorrono brevi, e sorrido allo sguardo curioso del tassista. Con tono e aspetto barbuti, il ragazzo chiede la nostra destinazione ma il suo sguardo indagatorio, tradito dai riflessi rivelatori dello specchietto retrovisore, svela una curiosità che va ben oltre il nome della via dove terminerà il nostro breve e comune destino. Nel mentre, il calore al volto aumenta e aumenta e aumenta e, con lui, il mio sorriso.

Esattamente due anni e mezzo fa, mi diedero Lo Schiaffo della diagnosi del cancro al seno e, dopo un intervento chirurgico demolitivo e tre ricostruttivi, le degenze sempre più lunghe e passate in solitudine, una terapia i cui effetti mi lasciano quotidianamente spossata fin dal risveglio mattutino, la difficoltà a rientrare nella vita civile normale, la morte di mio padre, un paio di flirt da dimenticare, la vendita di tutti i miei piccoli beni per rimanere a galla e una rapina in casa, posso affermare che oggi sono contenta. Parlo poco, scrivo meno, ascolto di più, litigo senza eccessi e mi appassiono cautamente, il tutto con una leggerezza dell’animo mai provata in precedenza.

Ammetto di avvertire un senso d’ironica estraneità. Si tratta indubbiamente di un meccanismo di difesa o, forse, di una sopraggiunta maturità, chissà. M’interessa comunque poco comprenderne le ragioni, le reputo scontate. Per ora, posso solo dire che mi sento nuovamente in me stessa.

Provo un’empatia quasi al limite dell’ironico quando ascolto dei problemi del comune vivere, m’infastidiscono le narrazioni di coloro che in realtà sono solo ripiegati su se stessi, mi irrito quando subisco le lamentele di poco conto o fatte in situazioni senza via di soluzione. Infine, me ne vado quando reputo intollerabile e arida la differenza fra la mia e l’altrui scala di valori. Il tutto con leggerezza. Dimentico appena mi allontano.

Questo spossante mese di maggio speso giorno dopo giorno fra laboratori e medici per sondare lo stato del cancro, dell’osteoporosi e di questo mal di schiena che non mi da tregua da più di un anno, si è concluso con La Notizia: i controlli al seno sono stati portati a 12 mesi! Per tutta la parte restante del corpo, dovrò rinnovarli a novembre. Per i dolori alla schiena devo farli il prima possibile.

Maggio mi ha però regalato anche Mélie. Si tratta di una borsa.

louis-vuitton-mélie-tela-monogram-borse-da-donna--M41544_PM2_Front view

Ebbene sì, la gioia nell’aver ricevuto in regalo un oggetto tanto caro quanto inutile ha rinvenuto quel senso della Nin superficiale che mancava da qualche anno.

In pratica Mélie è un respiro ritrovato. Hai presente quel respiro profondo, rumoroso e ridanciano che da bimbi si fa riemergendo dall’acqua dopo aver temporeggiato troppo a lungo solo per fare subacquei dispetti agli amichetti? Ecco, ogni volta che la indosso ritrovo quel respiro.

La bellezza dell’inutilità, la bellezza dei controlli superati, la bellezza di ciò che sono ora. Così come sono.

10348602_755367041211387_6464621177540223760_n

 

 

 

37 Comments Add yours

  1. Silvia scrive:

    Controlli tra 1 anno, questo è l’importante!🙂 Per il resto è normale, si impara a dare importanza solo alle cose che meritano….quindi le stupidaggini danno fastidio😉

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Silvia! Sì, è così come di ci tu ma mai avrei immaginato che un regalo (desiderato da tanto tanto tempo) potesse contribuire a farmi sentire così leggera. Tu ok?

      1. Silvia scrive:

        E’ la conseguenza degli esiti…. io tutto bene grazie!🙂

        1. ninjalaspia scrive:

          Un grande abbraccio, Silvia. Piciùk

          1. Silvia scrive:

            grazie, anche a te🙂

  2. Drimer scrive:

    La Nin…felice di questa news, un abbraccio.

    1. ninjalaspia scrive:

      Molto felice! Un grande abbraccio, Drimer😉

  3. chezliza scrive:

    Non sei mica una Ninja x niente !
    Felice di risentirti…
    felice sinceramente x la tua serenita’!
    tutto il resto e’ fuffa.
    un abbraccio da lontano.
    L.

    1. ninjalaspia scrive:

      Hey, grazie😀
      Ma quanto lontano?

      1. chezliza scrive:

        Bhe’ Dalla Sardegna
        a cavallo di delfino!!!😘😘😘

        1. ninjalaspia scrive:

          Ah bè, una fantastica località!😀 Ci ho temporeggiato fra fine marzo e tutto aprile e ora ho tanta nostalgia di esser lì. Arriverò!
          Un abbraccio forte forte a te😉

          1. chezliza scrive:

            fammi sapere dove e quando e te lo porto di persona 😊

            1. ninjalaspia scrive:

              All’Isola, ovvio! Il quando direi al termine dell’estate.😀

              1. chezliza scrive:

                😂😂😂Si stella che vieni sulla mia isola l’ho capito
                dipende da dove andrai 😊

                1. ninjalaspia scrive:

                  in genere vado vicino a dove passano le balene e mi sollazzo quasi quotidianamente con i delfini e poi, quando posso, vado a salutar le cernie che abbondano in quelle acque…😀

                    1. ninjalaspia scrive:

                      😀😀 seriamente: salutami tanto l’Isola e dedicami il primo bagno in mare appena puoi.

                    2. chezliza scrive:

                      Promesso.😊

  4. arielisolabella scrive:

    Oh ecco una notizia degna di nota 😊Giusto in tempo per il bikini il sole ed il mare …avanti così senza voltarsi mai ..🌊🌊🌊🌊🌊un abbraccio!

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Amica!
      Beh, si sa, avere una Louis Vuitton supera di gran lunga qualunque esito clinico.😉😀
      Bando alle ciance, devo dirti che penso e ripenso ai tuoi molteplici commenti che hanno accompagnato i miei post, anche quelli più dolorosi. Ripenso sempre a quando scrivevi che tutto passa, che mi sarei abituata. E’ così, ora sento che è così. Grazie, Amica, grazie sul serio.
      Un grande abbraccio a te.

      1. arielisolabella scrive:

        Che ricambio con vero affetto ❤️

  5. unazzurrocielo scrive:

    Bene bene bene. Sono felice che i controlli siano andati bene, per il resto è tutto vero. Si acquisisce una sensibilità diversa verso la vita e la quotidianità e dico questo senza nessuna presunzione
    un abbraccio

    paroleazzurrocielo.blogspot.it
    unazzurrocielo.blogspot.it

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao, azzurrocielo! Credo che certe esperienze accelerino un percorso che tutti prima o poi facciamo. Per età o per esperienze acquisite prima o poi la percezione delle priorità cambia. E’ un percorso affascinante, se ci si pensa. E, da un lato, chi come noi ha imparato a guardare dritto negli occhi il prossimo al di là delle parole dette e non, è avvantaggiato.
      Un grande abbraccio a te

  6. 💙¸¸.◦🐬•.¸💙¸¸.◦🐬•.¸ penso che la cosa che aiuti di piu’ a guarire sia la capacità di sorprendersi, di sorridere nonostante tutto, e il buon umore dato da qualsiasi cosa è già metà guarigione, avanti tutta ♥💙¸¸.◦🐬•.¸¸💙¸.◦🐬•.

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Stella! Credo Che tu abbia assolutamente ragione. Un atteggiamento positivo aiuta ad affrontare qualunque difficoltà. In particolare per le malattie, è dimostrato che alcune forme di cancro trovano humus vitale in persone che provano ripetuti sentimenti negativi quali senso di abbandono, rabbia e rancore. Fra queste forme c’è il cancro al seno. Posso sostenere che l’atteggiamento positivo è senza dubbio salvifico anche in altre prove che la vita propone.

    2. ninjalaspia scrive:

      Ti abbraccio forte forte 😘

  7. cordialdo scrive:

    sono felice della notizia.Ciao e buon proseguimento in allegria.

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao! Grazie. È un passo, piccolo ma di significato. 😘

  8. Antonio scrive:

    Leggo con piacere le tue buone nuove e mi piace cogliere quest’aspetto di Nin quasi goliardico alle prese di una borsa nuova….
    ciao Sciùra, un abbraccio affettuoso

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Antonio! Una vera sciura, sì 😃😃 …ti abbraccio

  9. evergreen scrive:

    Che bello sentire che stai bene!🙂 Speriamo stia sempre meglio. Un dolce abbraccio dalla Sardegna, AJò!!

    1. ninjalaspia scrive:

      😃👍🏼 Buongiorno, ragazzo dell’Isola Regina! La sensazione è strana, mi sento finalmente in discesa. E attendo di approdare sulle profumate rocce…
      Un grande abbraccio per te. Kiss

  10. Drimer scrive:

    Buongiorno con sorriso per oggi ☺

    1. ninjalaspia scrive:

      Grazie, Drimer! Buona giornata anche a te 😃👍🏼😉

  11. TADS scrive:

    bellissima notizia😉
    mi fa molto piacere leggere tu stia bene

    1. ninjalaspia scrive:

      Buone notizie di primavera 😃
      Tu ok?
      Aggiornamento mamma nin di 82 anni: nel corso delle sue vacanze spagnole è riuscita a menare con la stampella 2 zingare per aver resi 10€ presi con l’inganno al suo fiansè mentre erano in coda al museo. Tutti gli astanti l’hanno applaudita e lei è molto molto soddisfatta 😃😄

      1. TADS scrive:

        roba da youtube😀
        mamma Ninja non si smentisce

        tutto ok grazie😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...