quattro a zero

Quattro a zero: Nin VS Alieno.

zero

Finalmente oggi, dopo tre settimane di esami clinici, sono stata dall’oncologo per la visita di controllo. Tutto bene, i prossimi estenuanti controlli li avrò ad aprile e la visita con lo specialista sarà quindi a maggio. Mi hanno dato sei mesi di libertà!

Sto bene, a parte tenere sotto controllo gli ormoni ogni tre mesi – responsabili del cancro al seno e, secondo me anche dell’osteoporosi – per il resto sembro un pescetto libero di scorrazzare qua e là per gli Oceani. Oltre a ciò, mi sono messa in lista per il prossimo intervento chirurgico per rendere Ina ed Etta simili.

Contenta? Senza dubbio sì, più che altro sollevata. La tensione che si accumula quando ci si sottopone ai  controlli è profonda, strisciante, silenziosa e, appena terminata la visita dall’oncologo, ti ritrovi spossata.

I prossimi giorni inizierò a organizzare gli appuntamenti degli esami prescritti; un altro lavoro estenuante. Perdi tempo e mezze giornate al telefono cercando di raggruppare in pochi giorni i circa 8-10 esami clinici richiesti dallo specialista. Un lavoraccio ma è da fare se si vuole giocare d’anticipo per vincere anche la prossima battaglia.

seno

Ecco, questo è quanto e siamo tutti soddisfatti. Nonostante la pioggia per me è stata una giornata luminosa ma, chiaro che c’è un ma, nell’angolino più remoto del cuore persiste una vocina scura, dal tono ottuso, un bisbiglio insistente che sovrasta il clamore dell’allegria.

La vocina borbotta ciò che non voglio ammettere e, per farla tacere, forse mi basta scriverne. In effetti spero che basti.

Mi ricorda che il percorso è appena iniziato e che ancora per un anno e oltre sarò assai esposta a recidive che potranno manifestarsi ai polmoni, alle ossa, al fegato, al cervello. Sembra che tutto vada bene ma non è realmente così, non sono libera e non lo sarò ancora per molto, moltissimo tempo.

Ieri ho letto un articolo del Corriere della Sera (6 novembre 2014) per cui per ritenersi guariti dal cancro al seno bisogna superare 20 anni senza recidive. Come 20 anni!!! Mi hanno detto 5. Un lustro posso affrontarlo ma 20 anni sono troppi. Controlli come questi per i prossimi 19 anni. Spaventoso! Il tono dell’articolo è assai positivo e ne siamo tutti lieti ma quando sei coinvolto nel vortice Alieno le notizie apparentemente migliori suonano come una condanna.

E la vocina borbotta.

Mi manca il respiro di fronte a ciò che sta accadendo alla mia insostituibile amica Silvia per cui la recidiva della leucemia che la obbligherà al trapianto, ultima speranza per cercare di uscire da tale catastrofe, lascia tutti con la testa svuotata perfino dallo sbigottimento. Son giorni in cui tale recidiva sembra un malanno parziale perché il Fuoco di S.Antonio e una infiammazione polmonare stanno inchiodando Silvia a letto, spossata e dolorante. La mia combattente, la mia Silviotta. Ma che senso ha? Perché un senso dovrà esserci. E meno male che sono atea così non mi perdo in ipocrite spiegazioni per cui bisogna superare il karma o per cui un dio al di fuori di noi si diverte a mandare messaggi tanto ermetici quanto terribili.

E la vocina borbotta.

In questo momento continuo a ripetermi che è un bene che sia atea perché Alessio non c’è più. Ci ha lasciati a soli 20 anni e le lacrime mi si sono congelate all’altezza dello sterno perché non esiste lacrima che possa placare lo smarrimento che provo. In questo momento mi sento ancor più sola a pensare a ciò che lui definiva destino e io vento.

28749_414856708588123_499991036_n

E la vocina borbotta l’urlo di rabbia che non voglio confessare ma che è qui, in me, ad offuscare la luce di un giorno positivo come quello di oggi.

 

 

 

Annunci

31 commenti Aggiungi il tuo

  1. Silvia ha detto:

    un abbraccio…

    Mi piace

  2. valivi ha detto:

    Ti auguro con tutto il cuore di vincere la guerra

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Grazie, stella.
      Ti abbraccio forte. Kiss 😉

      Mi piace

  3. aboer65 ha detto:

    Non ascoltare troppo a lungo quella vocina, questo è un giorno positivo! E non dare retta a tutto quello che trovi online, questa storia dei 20 anni non l’ho mai sentita.
    Un abbraccio
    Andrea

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Ciao Andrea!
      Grazie, stella, sei sempre premuroso 😉
      L’articolo del Corriere è provato, ho messo il link nel post e la notizia di per sé non è infondata, anzi. Di sta storia ne sento parlare da un po’ di tempo anche in Istituto dei Tumori di Milano.
      Tu stai bene?
      Hai qualche consiglio di trek da fare a Cervinia? Ci andrò Venerdì e ci starò una settimana 😀

      Liked by 1 persona

      1. aboer65 ha detto:

        Ciao Nin, a Venezia tutto bene, pioggia a parte…
        Sono stato in Val d’Aosta due anni fa e ho fatto diverse escursioni, soprattutto nella zona del Bianco e del Gran Paradiso. Anche in Valtournenche ci sono bellissimi itinerari, specie ai piedi e attorno al Cervino.
        Non essendo della zona mi ero basato molto sul web per decidere dove andare e cosa fare, prova a vedere questo sito: http://www.lovevda.it/it/sport/escursionismo/escursioni-di-un-giorno, io mi sono trovato molto bene.
        Ma non ci sarà già la neve a quelle quote?
        Un abbraccio

        Mi piace

  4. romolo giacani ha detto:

    Dai, anzi, come diciamo noi, daje! E fanculo a quelle grandissime zoccole delle vocine!

    Liked by 1 persona

    1. ninjalaspia ha detto:

      😀 😀 😀
      Sei gajardo! Anzi, gajardissimo 😀
      Con te la vocina bastarda si è spenta 😉
      Grazie, Romolo. Tanto e tanto kiss

      Mi piace

      1. romolo giacani ha detto:

        Le vocine hanno molte paura delle guerriere ninja. Appena ha capito con chi aveva a che fare è sloggiata!

        Mi piace

        1. ninjalaspia ha detto:

          Ninjetta e i suoi amici possono andare assai lontano 😉

          Mi piace

  5. CrazyAlice ha detto:

    Un’altro passo verso la luce…e non far caso a quanto tempo ci vorrà x uscire…più si è stati al buio e più il sole è bello e caldo quando lo si incontra di nuovo… Un pensiero vestito da una lacrima x Alessio…lo avevo letto leggendo te…20 anni son pochi davvero… Ti abbraccio forte amica cara…abbassa la visiera del tuo elmo e ricomincia la battaglia…io sono con te! ❤

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Ti sento, amica mia. Sei qui con me 😉 ❤

      Liked by 1 persona

  6. unazzurrocielo ha detto:

    non sono ancora arrivata alla fase controlli e quindi stress da controlli. Ora , visto che fra qualche mese terminerò il ciclo di terapie con herceptyn sono nella fase
    “oncologo-dipendente” …. mi dovrò disintossicare eh eh eh eh eh
    Felice per te, ma tanta tristezza per Alessio …
    Annamaria

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      La fase dei controlli, in effetti, sembra una corsa affannata, così noiosa e stressante da far rimpiangere le “coccole” dell’oncologo e dei medici tutti 😉
      Un grande abbraccio a te, Annamaria, e non vedo l’ora che ci racconti del tuo stress da controllo 😉
      Kiss

      Mi piace

  7. @lessi_o ha detto:

    Forza e… vaffanculo alle voci! Un grande abbraccio virtuale…

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Fanculo, hai ragione, fanculo a quella bipolare della vocina che sa solo bofonchiare 😉
      😀
      Un grande, immenso, abbraccio a te @lessi_o

      Liked by 1 persona

    1. ninjalaspia ha detto:

      Grazie, un grande bacio a te 😉 :-*

      Mi piace

  8. tramedipensieri ha detto:

    Ottimismo!
    Sempre…!
    ….e forza su… 🙂

    un abbraccio
    .marta

    Mi piace

    1. tramedipensieri ha detto:

      Un mio pensiero ad Alessio. ❤️

      Mi piace

    2. ninjalaspia ha detto:

      Ottimismo, hai ragione. E di ottimismo ce n’è sempre, è solo che qualche volta la bofonchiante vocina proietta un’ombra di incertezza nella luce dei momenti luminosi come questo. …credo faccia parte della nostra natura di esseri umani
      Tanto kiss, .marta

      Mi piace

  9. Topper ha detto:

    La paura è un elemento essenziale della lotta. E’ un bene che ci sia, per inquadrare il nemico e imparare a combatterlo. Tu stai già vincendo. Hai trionfato in più di una battaglia e le altre non ti fermeranno di certo. Perché sei più forte, non ci sono dubbi. Lo sarai anche nel ricordo di chi non c’è più.
    Ti abbraccio.

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Ciao Topper!
      “Il coraggio è fatto di paura”, cito Oriana Fallaci.
      Nulla di più vero e mi sto rendendo conto che tanti sono i percorsi lastricati di timori e paure che man mano mi sono lasciata alle spalle. Oggi ho nuove sfide fra cui quella di non aver paura di accettare alcuni “assurdi” che la Vita ci propina quasi a tradimento come il vento (o destino) che mi porta via parti di cuore.

      Mi rendo conto di aver usato termini un po’ drammatici e, Amico mio, credimi se ti dico che è comunque un periodo luminoso in cui mi sento così in prospettiva da avere forza per tutti 😉
      Ti abbraccio forte forte 🙂

      Mi piace

      1. Topper ha detto:

        Rispetto a tanti tuoi vecchi post, nonostante forza ed entusiasmo siano rimasti intatti, si nota tantissimo quanto tu stia bene e quanta voglia di fare abbia.
        E’ come se ti trovassi nella fase dei festeggiamenti dopo una vittoria. Vittoria sofferta e quindi ancor più gratificante.
        Festeggio con te, ad oltranza.

        Liked by 1 persona

  10. Carlo Galli ha detto:

    Un abbraccio cara! 🙂

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Grazie, e ti rendo l’abbraccio con tanta forza da lasciarti senza respiro 😉

      Liked by 1 persona

  11. maramassaro ha detto:

    Evviva, questa è una buona notizia, fantastica, sono veramente felice per te, continua così a combattere e pensa al futuro in termini di cosa potrai fare e non se sarai di nuovo ammalata oppure no, e questo forse lo sai già, controlla la tua alimentazione perché è la chiave per risolvere tanti problemi, non dico che dovrai diventare vegetariana, ma tanta frutta e verdura cruda sono dei veri farmaci, Pensaci. un’ abbraccio mara

    Mi piace

    1. ninjalaspia ha detto:

      Sto attenta all’alimentazione e ho in programma di dedicarmi alla preparazione di piatti vegetariani, farò un corso appena avrò tempo.
      Mi sento in prospettiva, sai?, e mi sento felice. Sono giorni positivi non solo perché gli esiti dei controlli sono stati favorevoli ma anche perché sto prendendo tante decisioni che mi faranno essere e tornare quella che sono: una curiosa vagabonda. Scriverò di tutto questo.
      Per ora, Mara, ti abbraccio forte forte. 😉

      Mi piace

  12. ellagadda ha detto:

    So anch’io di questa cosa dei vent’anni, e ho conosciuto un sacco di donne che hanno passato bene i primi cinque anni e poi, zacchete, di nuovo a combattere coi medici.
    Io penso che più di tanto non si possa prevedere, facciamo i controlli, ok, ma senza stress. (Io ho rimandato tutto a settembre, non ho prenotato niente, sto organizzando le vacanze e se torna torna, nel frattempo la testa non è esplosa 🙂 )

    Liked by 1 persona

    1. ninjalaspia ha detto:

      😀 Mi sa che hai ragione; il tuo è l’atteggiamento migliore e sicuramente il più corretto e sano.
      E’ da troppo poco che faccio parte del mondo degli ammalati “cronici” per riuscire a considerare i controlli per quello che sono, ridimensionandoli in tutti i sensi. Ancora mi stranisco nel constatare quanto il quotidiano vivere mi sia reso difficile dalla terapia e nel sottopormi da paziente “paziente” a tutti gli esami.
      Non sono le malattie che mi fanno paura, ne ho due che sono nobili nel loro silente agire, ma le terapie e i loro maledetti effetti collaterali sì.
      Combattere, stravolgersi nell’animo e nel fisico per poi stare male o morire di medicine è assurdo e non riesco ad accettarlo. So che arriverà il giorno in cui non mi soffermerò più nel soppesare gli effetti degli “agenti chimici”, attendo l’attimo in cui il piccolo tarlo che mi ricorda che non sono più la stessa non bisbiglierà più.
      Arriverà quel giorno e quel momento magico e se mi diranno che ho un’altra patologia grave, beh, il medico dovrà essere molto preparato perché solo chi è passato attraverso tali fantasmi e compromessi sa esattamente cosa è meglio per lui, non le statistiche. Sarò io a condurre i giochi e a decidere sul serio.
      Arriverò, come te, a ridimensionare e leggere il tuo commento mi ha rincuorata. Grazie.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...