mille e mille e mille metri

Ho trascorso giorni incantati sui monti della Val Senales. Luoghi generatori di sensazioni ampie, quelle percezioni che, come brevi presentimenti, arricchiscono l’anima già avvolta e sedotta dall’aria leggera, dalla luce alta e tagliente, dal nascente freddo autunnale. Di notte restano le potenti vette nere stagliate sul lucore del cielo, il silenzio penetrante e lo scorrere del sangue quale superstite cenno vitale del qui e ora, intimo e solitario suono quasi assordante. Sospensione profonda di anima e corpo in un abbraccio assoluto. Mi sono quindi addormentata fra le braccia di un ritrovato amore.

IMG_4135

Alla luce nitida del giorno ho percorso con passo rinnovato i sentieri di laghi dal cristallino e inatteso turchese di cui ancora non trovo definizione e ho osservato l’ascensione lenta e leggera delle nuvole verso le vette del ghiacciaio. Poi, lassù a 3000 metri, un camminamento sulla cresta della montagna mi ha levato il fiato. E mi son bloccata. Immobile. Frenata da che non so; ho intuito che non si è trattato di semplice timore del vuoto, è stato qualcosa di mai esperito che mi ha bloccata lì, spettatrice oltre la danza delle nuvole, con mille e più metri di roccia verticale ad avvolgere i miei fianchi e a stagliarsi sotto di me. Resto ancora stupita e proseguo nel chiedermi chi sono oggi.

IMG_4177

La nuova me, forse un’altra da me. Sicuramente una percezione differente. Quei mille e mille e mille metri che mi riportano al passato di ragazza dai brevi pensieri e dalle ampie azioni e che oggi sono mille e mille e mille metri sconosciuti.
La nuova me.
Calco la neve acquosa dell’ora verticale in cui si è magicamente privi di ombra. Resto lì sul ghiacciaio, sola. Neve strana, vecchia, quasi antica, sembra abbia molto da raccontare; alzo lo sguardo dalle mie impronte e vedo quel ghiaccio lontano, ruvido. Monti dalle cupe e sassose sfumature che declinano dal marrone al grigio al verde. Il pensiero torna ai vulcani che tanto amo e sorrido. Mi sembra di esser già stata in quel luogo, in quel momento ma non è così, lo so. Lo ricorderei.

IMG_4155

La nuova me. Chi mi ama sostiene che non devo avere fretta nel ritrovarmi e che lo stupore che provo mi rende ragazzina. Chi mi ama sorride e gioisce dello stupore che provo.

Stupore, ecco di che si tratta. Semplice stupore. E ne sono felice.

15 Comments Add yours

  1. Silvia scrive:

    Bellissimo, sembra di esserci…..una nuova serenità e consapevolezza, buon inizio settimana!🙂

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Silvia! Grazie, in effetti osservo stupita il mio stupore nel sentire una ritrovata serenità. 😉 Tu ok?

      1. Silvia scrive:

        sì….ad alti e bassi come penso sia normale😉

        1. ninjalaspia scrive:

          …che bella la normalità, amica mia 😀😃😉😘😘😘

          1. Silvia scrive:

            hai ragione🙂

  2. dreker77 scrive:

    Mille e mille abbracci! Ciao mitica

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao stella mia! E dei mille e mille e mille abbracci uno è per te 😉😚
      Tu ok?

      1. dreker77 scrive:

        Bene bene!!👍👍🎈🎈

  3. melodiestonate scrive:

    bello ciò che hai scritto…🙂

    1. ninjalaspia scrive:

      😄 grazie! Un grande abbraccio a te 😚

  4. maramassaro scrive:

    bellissimo racconto, un abbraccio grande.

  5. marisasalabelle scrive:

    Che meraviglia! Anche io amo moltissimo camminare in montagna…

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Marisa!
      Quando cammino in montagna è come se percorressi i sentieri della mia vita. Rifletto e rifletto e, con la stanchezza di fine gita, ritrovo parte di me stessa e sempre una rinnovata prospettiva sul passato e sul futuro. In questo periodo, in cui sto conoscendo la nuova me dopo gli Sberloni delle malattie dello scorso inverno, le camminate sono più che importanti. Essenziali per approcciare nuove prospettive e grandi cambiamenti.
      Un grande abbraccio a te e buona settimana😉

      1. marisasalabelle scrive:

        “Quando cammino in montagna è come se percorressi i sentieri della mia vita”.
        E’ proprio così!
        E, per te, un nuovo sentiero da imboccare con tanto coraggio. Baci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...