di mucche e vele

I luoghi di confine e al confine suscitano in me un sentimento di “rarità”. Se poi si tratta di isole, la magia della loro insita singolarità mi fa perdere in volute di pensieri e ricerche.

Uno di questi confini si trova là ove impera il vento e le leggende fan da silente sottofondo all’esistere di più mondi. È il luogo in cui convivono mucche e vele.

Sunbathing Cows Andalusia cows-tarifa-beach

All’orizzonte l’Africa e, fra questa e noi, il mare, il vento e le straordinarie signore dei campi a prendere il sole.

La loro mollezza mi riporta a una sorta di saggezza senza tempo che contrasta con l’irruenza delle vele dei kitesurf. Vele moderne, variopinte, veloci e che so esigere forza e destrezza, studio e dedizione prima di riuscire a domarle.

Mucche e vele convivono a Punta Tarifa, quel confine, nello Stretto di Gibilterra, considerato il punto di congiunzione fra vecchia Europa e madre Africa.

Ad accrescere la sensazione di “rarità” è la natura delle acque che convergono proprio in quel capo di terra in cui uomini, montagne e animali appaiono come piccoli spettatori. È il confine in cui s’incontrano Atlantico e Mediterraneo.

Il vero confine e la vera sensazione di “rarità” è il sapere che l’acqua mantiene i confini, non si mischia, le origini si lambiscono. Noi non lo percepiamo, siamo troppo miopi, ma le acque scorrono l’una sull’altra per centinaia e centinaia di chilometri e scivolano in profondità.

Tutto, lì, s’incontra e, forse, ha un senso. Sicuramente, lì, tutto è fonte di vita.

È il luogo in cui convivono mucche e vele, oceani e mari, continenti e genti. È luogo di vera rarità.

duna_bolonia_2


L’acqua del mar Mediterraneo è calda, salata e più densa rispetto a quella dell’Oceano Atlantico che quindi è più “leggera”.

A livello dello stretto di Gibilterra, quando le acque del Mediterraneo e dell’Atlantico si mischiano, le diverse correnti marine (moti convettivi) si muovono per diverse centinaia di chilometri, una più in profondità, e una più superficialmente, mantenendo le proprie peculiari caratteristiche chimiche e fisiche. Tutto ciò fa in modo che non avvenga alcuna separazione tra l’uno e l’altro, e si può osservare un continuum marino.

Atlantico

1291194405262_c3c0154ad447cdf006db70d49ce40e09

DSF7544-ESTRECHO-DE-GIBRALTAR-Y-PUNTA-DE-TARIFA-peq

 

18 Comments Add yours

  1. tramedipensieri scrive:

    Primavera a Berchida - Sardegna

    mi hai fatto venire in mente questa fotografia che ho trovato sul web e che ho inserito nel mio album
    E’ stata scattata nei giorni scorsi, presumo, in una spiaggia sarda…

    ti auguro una buona giornata
    .marta

    1. ninjalaspia scrive:

      Fantastica! veramente bella!
      ….tornerò alla mia tana in mezzo al mar, alla terra a cui il mio cuore appartiene e ove tutto è intenso e d’origine. La Sardegna!😉

      1. tramedipensieri scrive:

        Perché sei sarda? Ma dai!

        1. ninjalaspia scrive:

          Lo sono nel cuore. Nel 2003 l’Isola mi ha chiamata e lì ho vissuto sette anni meravigliosi, intensi, terribili e indimenticabili, fantastici. Il mio senso di appartenenza è a quelle rocce e all’altezza del suo cielo. Casa è lì😉

  2. elinepal scrive:

    Ah sarda sei! Che bello questo posto. In diversi modi mi è arrivato l’imputato di visitare Gibilterra. Chissà…..

    1. ninjalaspia scrive:

      non sono sarda ma una misto fra romagnolo, emiliano e lombardo…il mio cuore e la tana sono sarde. Quella terra mi scelse nel 2003 e ci vissi 7 anni. Casa mea è là😉

      Piacerebbe anche me visitare quella zona di confine, magari un on the road in moto.
      Chissà…😉

      1. elinepal scrive:

        Ah ho capito, sei una gran viaggiatrice tu! Io con figli e cane la vedo dura in moto, ma mai dire mai

    1. ninjalaspia scrive:

      Grazie, sul serio.
      Una magia😉

  3. arielisolabella scrive:

    Ho vissuto 7 anni in Sardegna a Cagliari.in via Corsica.li ho imparato a sentirmi parte del fondo marino anche quando sto sul tram .sogno di morire come martin eden e così sarà 🙂 un giorno sparirò in mare semplicemente.

  4. ninjalaspia scrive:

    Ho vissuto sette anni lì, a Nord.
    Un giorno sparirò nelle acque delle mie isole sarde.😉
    Intensissimo!

  5. tachimio scrive:

    Spettacolo unico e articolo molto interessante. Buona Pasqua mia cara.isabella

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Isa!
      Grazie, sei sempre carina😉
      Buona Pasqua a te e un grande, grandissimo abbraccio🙂

      1. tachimio scrive:

        Io non sono ancora stata in Sardegna, ma mai dire mai… Un bacio

        1. ninjalaspia scrive:

          La consiglio sul serio fuori stagione, però. E’ fra le isole più belle del Mediterraneo.
          Il connubio magico di natura e genti.😉

          1. tachimio scrive:

            Mi ha sempre affascinato come terra. Chissà, vedremo…

  6. evergreen scrive:

    t1 4u8ur0 un4 8u0n4, f3l1c3 3 53r3n4 p459u4

    1. ninjalaspia scrive:

      4NCH3 4 73 8U0N4 P45QU4, 3 N0N M4N614R3 7R0PP0 C10CC0L470😉😀😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...