Vittoria di Pirro

(seguito del post la modestia di ammettere e di non esser pittime di ieri e di quelli nella categoria L’Alieno)

Una soddisfazione.

Che mi si chiami quindi Pirro o Pirletta, va bene comunque. Il senso è diverso ma la conclusione la medesima.

Ho incontrato, finalmente, un medico che si mette a livello del paziente e che parla sul serio. Anzi, una dottoressa. Preparata, schietta, con sguardo luminoso e diretto, giovane signora come me.

La radiologa a cui l’oncologo, stamane, ha chiesto di farmi l’eco. Appena sdraiata sul lettino con le mie incongruenze al vento, ha notato l’espansore e mi ha chiesto quando ho fatto la mastectomia. “A novembre, dottoressa, e sono arrabbiatissima” ma non le ho spiegato il motivo del mio turbamento.

Ha iniziato quindi la visita dell’incongruenza sana, cioè della tetta di destra, quella ove ci sono dei sospetti.

Mi sono piaciute le sue esclamazioni, non ho dovuto imboccarla. Giuro che non le ho detto nulla.

Ha detto che sì, che avrebbero dovuto farmi la mastectomia bilaterale come avevo richiesto e nonostante non abbia nei geni l’Alieno;

che sì, mettendo l’espansore a sinistra senza tenere in considerazione i tempi delle liste per l’intervento ricostruttivo hanno perso l’orizzonte impedendomi di tenere sotto controllo la mammella destra;

che sì, l’ecografia di stamane sembra una formalità dato che rileva parzialmente i noduli sondati dalla RM;

che sì, faccio bene ad anticipare l’intervento ricostruttivo per permettere a tutti di tenere sotto controllo una situazione “delicata”;

che sì, che il suo collega chirurgo ricostruttivo è fra i migliori d’Europa e che è giusto che faccia l’intervento quanto prima;

che sì, è giusto che mi senta presa in giro e che sia arrabbiata;

che sì, mi ha parlato francamente nonostante rischi che faccia la spia con i suoi colleghi. Le ho promesso che non la tradirò.

E qui la vittoria di Pirro e Pirletta: l’eco di oggi ha rilevato cisti che a ottobre non c’erano; i noduli della RM di novembre non li ha notati nemmeno.

____________________

ciste: formazione liquida in genere non si modifica in cancro

nodulo: formazione solida tumorale (benigna) che può trasformarsi in lesione cioè in cancro (maligno)

10 Comments Add yours

  1. evergreen scrive:

    😦 ti sono vicino

    1. ninjalaspia scrive:

      Hey, grazie!
      Nulla di male,solo un po’ amarezza. E’ che si tratta sempre e solo (!) di tempo.
      Grazie ancora, il sostegno è preziosissimo😉

  2. cordialdo scrive:

    Ti prego, non sottovalutare l’apertura della giovane dottoressa. Non ti avrebbe parlato con la stessa franchezza se non avesse avuto in animo di dire le stesse cose, magari con tono diverso, ai suoi colleghi che a lei ti avevano affidato. Quindi, formalmente, una vittoria di Pirro o di Pirlo, ma nella sostanza un formale riconoscimento dei fatti dai quali gli altri medici non credo possano o abbiano interesse a prescindere.
    Quindi, consideralo un passo in avanti ed insisti perchè le metodiche siano seguite come suggerite.
    Ciao, cara amica. A presto. Osv.

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Osv,
      la dottoressa di oggi in effetti è quella che mi piace di più; la sua collega che si è rifiutata di fare la RM senza dare logiche motivazioni non credo la vedrò più. Il buffo della visita di oggi è che questa radiologa ha fatto considerazioni tutte spontanee rendendosi poi conto che ciascuna di loro rispecchiava fedelmente il mio questionare con quella fazione di medici che mi hanno in cura (sono in 2 su 6) che temporeggiano.
      Una grande visita!
      Siamo sulla strada giusta, Osv, questo è indubbio! 😉
      Ti abbraccio e grazie per esserci

      1. cordialdo scrive:

        Ci sarò sino a quando tu lo vorrai. Adesso so anche che siamo provincialmente confinanti, quindi vicini anche geograficamente.
        Ciao, vedrai che ce la faremo ad uscire dalla fase del traccheggio!
        Riposa serenamente. Un abbraccio.

        1. ninjalaspia scrive:

          Grazie!
          Grazie di cuore sul serio.
          🙂

  3. Fabio scrive:

    Finalmente! Però è inquietante pensare che nell’affrontare queste prove bisogna avere anche la fortuna di incontrare il medico giusto.
    Un abbraccione

    1. ninjalaspia scrive:

      Ciao Fabio,
      e se ti dicessi che non è finita qui? Della serie “kafkiana inquietudine avanza”
      …ma ne parleremo, amico mio.
      Per ora tanto, tanto kiss😉

  4. tramedipensieri scrive:

    Quanto conta l’essere ascoltati, sentirsi in sintonia…comprendersi.
    Ciao Ninjetta!

    Un sorriso
    .marta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...