Etilometro e mutande

Quando ci si trova di fronte alla prospettiva di essere sottoposti all’etilometro, temendo di aver bevuto troppo, si è disposti a qualunque espediente per far passare istantaneamente lo stato di ebbrezza. Spesso però alcune strategie sono peggiori del male.
Tempo fa il diciottenne David Zurfluh di Stettler, in Canada, ha tentato di mangiare le proprie mutande sperando così di abbassare il tasso alcolico.

Ecco i fatti: una pattuglia della polizia ha intimato di fermarsi a un veicolo che procedeva in modo incerto, il guidatore si è quindi fermato cercando di scappare a piedi; gli agenti lo hanno immediatamente fermato facendolo salire sulla volante per portarlo in centrale e sottoporlo all’etilometro. Tra lo stupore degli agenti il ragazzo si è strappato le mutande e se le è infilate in bocca, le ha masticate per un po’ e poi le ha sputate. Durante il processo Zurfluh ha spiegato che lo ha fatto perché pensava che il cotone avrebbe assorbito l’alcool; un’idea piuttosto balzana, tanto che durante la sua testimonianza molta gente è dovuta uscire dall’aula del tribunale per evitare di scoppiare a ridere.

Il trucco ovviamente non ha funzionato e al ragazzo è stato rilevato un tasso alcolico ben superiore al limite di legge in Canada.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...